Scambi di criptovaluta

L'exchange di criptovalute sudcoreano Bithumb ottiene il permesso operativo

Fonte: AdobeStock/Ralf

L'ultima delle "quattro grandi" piattaforme di scambio di criptovalute sudcoreane – Bithumb – ha finalmente ricevuto una licenza operativa dal regolatore finanziario della nazione, la Financial Intelligence Unit (FIU).

Bithumb aveva presentato la sua domanda alla FIU prima della scadenza del 24 settembre di quest'ultima. Ma la piattaforma di trading, che fino a poco tempo fa era la più trafficata della nazione, era rimasta in un limbo fino allo scorso fine settimana, in attesa che la FIU finisse di rivedere i suoi documenti.

Il leader del mercato Upbit ha ricevuto il suo permesso diverse settimane fa, ed è stato seguito da altri "quattro grandi" membri Korbit e Coinone. In base a nuove rigide normative, solo i titolari di autorizzazioni con accordi di partnership bancaria che consentono loro di condurre trading con nome reale verificato possono fornire servizi fiat on/off ramp.

Bithumb aveva dovuto affrontare un'attesa nervosa per l'approvazione della FIU, con alcuni esperti che in precedenza avevano suggerito che problemi legali riguardanti il ​​​​maggiore azionista della società avrebbero potuto indurre il regolatore a negare un permesso.

Piattaforme di trading con l'ambizione di rivaleggiare con i "quattro grandi" e la loro presa simile a un vizio bitcoin (BTC) e maggiore altcoin anche il trading ha ricevuto un vantaggio, poiché il primo lotto di licenze crypto-to-crypto è stato concesso anche a due exchange di criptovalute di medie dimensioni, Newsis segnalato.

La FIU ha dichiarato che gli scambi di criptovalute che non sono riusciti a ottenere licenze bancarie prima del 24 settembre erano liberi di richiedere permessi di scambio da cripto a cripto, a condizione che avessero ottenuto la certificazione del sistema di gestione della sicurezza delle informazioni (ISMS) da un'agenzia tecnologica governativa.

Circa una dozzina di scambi ha fatto proprio questo, non essendo riusciti a trovare partner bancari, aprendo invece una serie di mercati bitcoin-altcoin per ampliare le loro offerte di trading. E due di loro, Flybit e GDAC, hanno ora ricevuto il via libera. Si pensa che gli scambi stiano perseguendo possibilità di accordi bancari con potenziali partner e potrebbero cercare di aggiornare le loro licenze FIU in un secondo momento.

I media sudcoreani hanno precedentemente riferito che un altro scambio, Coinbit, ha già trovato un partner bancario (senza nome) ed è in attesa di ottenere il permesso della FIU prima di provare a rompere il monopolio dei quattro grandi dei mercati cripto-fiat.

Sport Chosun citato il CEO di Bithumb Heo Back-young affermando:

“Vorremmo ringraziare i clienti che si sono fidati di Bithumb. Abbiamo ottenuto con successo un permesso. Ci siamo sforzati di potenziare i nostri protocolli antiriciclaggio e il sistema di controllo interno per portarlo al livello in cui è paragonabile a [aziende] nel settore finanziario convenzionale”.

____

Scopri di più:

Source: https://cryptonews.com/news/south-korean-crypto-exchange-heavyweight-bithumb-gains-operating-permit.htm

Previous
Scambi di criptovalutaI migliori scambi di criptovaluta di ottobre 2021
Next
Scambi di criptovalutaSono necessarie regole crittografiche per evitare rischi sistemici. Ma come li classifichiamo è importante

Articoli simili

Leave a Reply