Notizie sui bitcoin

I proprietari di società di criptovaluta si dichiarano colpevoli di evasione fiscale, rischiano fino a 5 anni di prigione – Bitcoin News

Il proprietario di una società di criptovalute si dichiara colpevole di evasione fiscale, rischia 5 anni di prigione

I proprietari di una società di criptovalute che ha raccolto circa 24 milioni di dollari da oltre 13.000 investitori si sono dichiarati colpevoli di evasione fiscale. "Questi imputati esperti di criptovalute hanno sfruttato una tecnologia emergente, mentendo ai loro investitori, intascando i proventi e nascondendo il reddito dall'IRS", ha affermato il procuratore ad interim degli Stati Uniti Chad Meacham.

I fondatori di Crypto Firm rischiano fino a 5 anni in prigione

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) ha annunciato martedì che i proprietari di una società di criptovalute si sono dichiarati colpevoli di evasione fiscale.

I fondatori di Bitqyck Bruce Bise e Samuel Mendez sono stati accusati di evasione fiscale ad agosto. Bise si è dichiarato colpevole il 9 settembre e Mendez si è dichiarato colpevole martedì mattina. Citando documenti di patteggiamento, il DOJ ha dettagliato:

Il signor Bise e il signor Mendez hanno ammesso che Bitqyck ha raccolto circa 24 milioni di dollari da oltre 13.000 investitori. Invece di mantenere le loro promesse a questi investitori, gli imputati hanno utilizzato i fondi di Bitqyck per spese personali, inclusi viaggi al casinò, automobili, mobili per la casa di lusso, arte e affitto.

"Questi imputati esperti di criptovalute hanno sfruttato una tecnologia emergente, mentendo ai loro investitori, intascando i proventi e nascondendo il reddito dall'IRS", ha descritto il procuratore ad interim degli Stati Uniti Chad Meacham.

La coppia ha promosso la criptovaluta dell'azienda, Bitqy, "come un modo per coloro che hanno perso il bitcoin per diventare ricchi", ha osservato il DOJ, aggiungendo che hanno tenuto la loro offerta iniziale di monete (ICO) nel 2016.

Un white paper pubblicato sul sito Web di Bitqyck ha promesso agli investitori che ogni token Bitqy arrivava con 1/10 di una quota delle azioni ordinarie di Bitqyck. Tuttavia, Bise e Mendez hanno ammesso di non aver mai effettivamente distribuito azioni ai titolari di token né incorporato le azioni all'interno dell'Ethereum Smart Contract.

Circa nove mesi dopo il lancio di Bitqy, Bise e Mendez hanno iniziato a commercializzare un altro token, Bitqym. Hanno affermato che l'acquisto del token ha consentito agli investitori di partecipare alle "operazioni minerarie di Bitcoin". Tuttavia, in realtà, la coppia ha ammesso che tale struttura mineraria non è mai esistita.

Inoltre, Bise e Mendez hanno sottostimato le loro entrate all'IRS nel 2016 e 2017. Nel 2018, Bitqyck non ha presentato alcuna dichiarazione dei redditi societari nonostante abbia ottenuto oltre 3,5 milioni di dollari dagli investitori. "La perdita fiscale totale congiunta e solidale al governo degli Stati Uniti tra il signor Bise e il signor Mendez è superiore a $ 1,6 milioni di dollari", ha rivelato il Dipartimento di Giustizia.

Il DOJ ha dichiarato:

Entrambi gli uomini ora rischiano fino a cinque anni di prigione federale.

Bitqyck ha anche stabilito un accordo con la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti. La società "ha accettato di pagare una sanzione di $ 8,3 milioni per risolvere i reclami secondo cui ha frodato gli investitori e gestito uno scambio di risorse digitali non registrato". Il DOJ ha aggiunto che come parte di tale accordo, Bise e Mendez "hanno accettato di pagare la sboccatura e le sanzioni rispettivamente di $ 890,254 e $ 850,022".

Cosa ne pensi di questo caso? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Crediti immagine: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Dichiarazione di non responsabilità: questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un'offerta diretta o una sollecitazione di un'offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscali, legali o contabili. Né la società né l'autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati o presumibilmente causati da o in connessione con l'uso o l'affidamento su qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Source: https://www.worldcryptonews.net/2021/10/14/crypto-firm-owners-plead-guilty-to-tax-evasion-face-up-to-5-years-in-prison-bitcoin-news/

Previous
Notizie sui bitcoinGli Stati Uniti diventano il più grande minatore di bitcoin al mondo, battendo la Cina
Next
Notizie sui bitcoinI proprietari di società di criptovaluta si dichiarano colpevoli di evasione fiscale, rischiano fino a 5 anni di prigione - Bitcoin News

Articoli simili

Leave a Reply